SOGNI e IMMAGINAZIONE

SOGNI e IMMAGINAZIONE
Divagazioni di sogni e parole in salsa d'immaginazione

domenica 1 giugno 2014

COME OTTENERE UN BUON POSIZIONAMENTO NEI MOTORI DI RICERCA

GLOBEIn questo articolo vediamo da vicino quali sono le migliori tecniche per ottenere un buon posizionamento naturale, ovvero quello che si può ottenere con un lavoro costante e mirato sulle pagine, contenuti e metadati del sito, senza pagare le inserzioni.

POSIZIONAMENTO

Con il termine posizionamento si intendono le operazioni attraverso le quali il sito viene ottimizzato per comparire nei risultati della SERP in posizione favorevole (il più in alto possibile), con conseguente aumento di visite al sito.
Un buon posizionamento si ottiene innanzitutto rispettando le operazioni SEO e poi ottimizzano le pagine web
Facciamo un esempio pratico: proviamo a digitare nella barra di ricerca di Google la chiave di ricerca "web marketing creativo". Le pagine che Google ci restituisce in risposta a questa ricerca ospitano sia risultati veri e propri, dati da un posizionamento cosiddetto naturale o "organico", sia inserzioni a pagamento. 
Le inserzioni a pagamento naturalmente hanno priorità, proprio perchè si è pagato per comparire in cima alla lista! Sono posizionate nei primissimi risultati, su sfondo rosa. 
I risultati naturali sono invece subito sotto, in ordine di pertinenza con la chiave di ricerca digitata. E' importante quando scrivete un articolo fornire una descrizione della ricerca.
Le pagine che compaiono tra i primi risultati della lista naturale, sono quelli che sono stati meglio ottimizzati secondo Google, che li "premia" mettendoli ai primi posti.
Un buon posizionamento dunque si può ottenere attraverso:
    1. Posizionamento naturale Dall'inglese "organic placement", ottenuto mediante azioni di ottimizzazione del sito (che se ben fatto offre un ottimo ritorno sull'investimento);
    2. Inserzioni a pagamento                          Note anche col termine "pay per click" o "sponsored links". Sono link a pagamento per le quali l'inserzionista acquista le parole con le quali vuole comparire, crea il messaggio da abbinare, il cosiddetto "testo del link", e seleziona una pagina di destinazione (landing page), sulla quale fare atterrare l'utente che clicca. Il metodo più utilizzato per generare campagne pubblicitarie a pagamento è Google AdWords.

    Analisi

    Per prima cosa, è utile fare un'analisi del posizionamento attuale del proprio sito e dei concorrenti. 
    Digita nella barra di ricerca le parole chiave con le quali pensi di comparire, e valuta il risultato. 
    Analizza i termini più utilizzati sui motori di ricerca in relazione alle attività descritte dal tuo sito e dai siti concorrenti e delle principali parole chiave (Keywords) utilizzate da loro, infine stila una lista di parole chiave idonee al posizionamento del tuo sito.

    Ottimizzazione delle pagine web

    In seguito all'analisi preliminare sul target virtuale, determina la struttura del sito più idonea ad ottenere dei buoni posizionamenti. 
    Green treeI motori di ricerca favoriscono i siti con strutture "ad albero", ovvero con i contenuti strutturati secondo una logica gerarchica e ben linkati anche all'interno del sito
    Sulla base di questa struttura vengono realizzate le pagine web da ottimizzare in conformità alle linee guida espresse dai principali motori di ricerca. Ottimizzare un sito internet per i motori di ricerca significa rendere accessibili tutti i contenuti in modo semplice e diretto, allo scopo di veicolare più visite mirate.

    Aggiornamento del sito

    Google privilegia i siti che offrono contenuti di qualità e che utilizzano regole corrette per il posizionamento organico, e tende invece a penalizzare e anche a bannare siti che tentano di raggiungere un buon posizionamento attraverso l’utilizzo di tecniche subdole volte a ingannare i motori di ricerca
    Google, Yahoo e tutti gli altri motori di ricerca hanno un loro determinato algoritmo per ordinare la liste dei loro risultati (sia organici che sponsorizzati). Questo algoritmo, solo per quanto riguarda Google, è costituito da più di 200 fattori e, nonostante alcuni di questi siano ormai noti ai professionisti del SEO, non sarà mai reso pubblico al 100%.

    Linee Guida Google

    Queste sono le linee guida espresse da Google per un posizionamento naturale e stabile:
    - Fornisci contenuti di qualità elevata, soprattutto nella home page. 
    Questa è la cosa più importante di tutte. Individua e inserisci nel sito i termini che presumibilmente gli utenti digiteranno per trovare le tue pagine
    - Evita testo o link nascosti
    - Seleziona con cura le tue parole chiave (keywords)
    - Assicurati che altri siti contengano link al tuo sito. 
    I link consentono agli spider o crawler di individuare il tuo sito e offrirgli maggiore visibilità nelle pagine dei risultati di ricerca. Per restituire i risultati di ricerca, Google usa il PageRank (il sistema di classificazione della rilevanza della pagina) insieme a tecniche di corrispondenza testuale avanzate che consentono di visualizzare pagine che sono importanti e pertinenti per ciascuna ricerca.
    Poll boxGoogle conta il numero di voti ricevuti da una pagina per determinare il PageRank, interpretando un collegamento dalla pagina A alla pagina B come un voto espresso dalla pagina A per la pagina B. I voti espressi dalle pagine che sono intrinsecamente  "importanti", ovvero le pagine con PageRank più alto,hanno un peso maggiore e aumentano anche l'importanza delle pagine a cui linkano
    - Crea sitemap dedicate
    - Non utilizzare il cloaking o comandi di reindirizzamento non ammessi
    - Cerca di limitare la presenza di contenuti in frame o flash, i siti realizzati con flash ottengono un posizionamento più basso rispetto a quelli in HTML o con CMS
    - Non caricare pagine con parole non pertinenti
    - Ottimizza anche le immagini inserendo una descrizione a ciascuna di esse
    E' fondamentale compilare i campi alt e title con attributi inerenti l'immagine caricata. Ciò permetterà di ricevere traffico da Google Images e da altri servizi di indicizzazione di immagini
    - Evita di valorizzare il Page Rank accettando proposte o soluzioni pensate esclusivamente per questo scopo, alcune delle quali a pagamento
    - Non creare pagine, sottodomini o domini dai contenuti sostanzialmente duplicati
    - Non creare pagine che installino virus, trojan o altro badware
    - Evita le doorway page, non sono apprezzate dai motori di ricerca.

    Nessun commento:

    Posta un commento

    Google+ Followers