SOGNI e IMMAGINAZIONE

SOGNI e IMMAGINAZIONE
Divagazioni di sogni e parole in salsa d'immaginazione

domenica 1 giugno 2014

Come creare la Sitemap per Google

blog crash courseLe Sitemap ti consentono di comunicare a Google informazioni sulle pagine del tuo sito che altrimenti non potrebbero essere rilevate. In parole semplici, una Sitemap XML (generalmente chiamata Sitemap, con la S maiuscola) è un elenco delle pagine del tuo sito web. Cartography-producing the mapsLa creazione e l'invio di una Sitemap consente di accertarsi che Google sia a conoscenza di tutte le pagine del tuo sito, compresi gli URL che non possono essere individuati tramite la normale procedura di scansione di Google. COORDINATEPuoi creare una Sitemap basata sul protocollo Sitemap , oppure inviare un file di testo o un feed RSS/Atom come Sitemap.
Le Sitemap sono particolarmente utili se:
  • Il sito presenta contenuti dinamici.
  • Il sito contiene pagine che non sono facilmente individuabili da Googlebot durante il processo di scansione, ad esempio pagine con contenuti AJAX o immagini.
  • Il sito è nuovo e pochi siti contengono link al tuo sito.
Googlebot esegue la scansione del Web seguendo i link da una pagina a un'altra, Human Geographypertanto se pochi link puntano al tuo sito potrebbe essere difficile individuarlo. Il sito dispone di un archivio consistente di pagine di contenuti che non sono molto ben collegate l'una all'altra oppure non sono per nulla collegate tra di loro.
GmapGoogle non garantisce che eseguirà la scansione o indicizzerà tutti i tuoi URL. Tuttavia, utilizza i dati contenuti nella Sitemap per comprendere la struttura del tuo sito, in modo da migliorare la programmazione dei suoi crawler/spider ed eseguire una scansione ottimale del tuo sito in futuro. Nella maggior parte dei casi i webmaster trarranno vantaggio dall'invio di Sitemap e in nessun caso si sarà penalizzati.

Dove creare la sitemap ?
La Sitemap si crea al meglio utilizzando un sitemap generator. geomorphologyPer creare una mappa del sito gratuitamente si può usare XML Sitemaps Generator: non occorrono particolari conoscenze nell'ambito dei codici o essere un programmatore, basta semplicemente inserire l'indirizzo del tuo sito. La sua creazione avviene automaticamente online ed é molto semplice. Nerd
Bisogna tuttavia tenere conto di alcuni elementi che possono essere aggiunti per aiutare il Crawler che andrà a leggerla, in questo caso il Googlebot. Bot Colours 265x256Cominciamo dall'inizio supponendo che voi state usando il generatore della sitemap che vi ho indicato.
Come creare la sitemap?imageApri la pagina del sito xml-sitemap.com e fai 4 semplici passi:
  • Inserisci l' intero indirizzo http del tuo sito web e alcuni parametri facoltativi nel modulo sottostante.image
  • Premi il pulsante 'Start' e attendi che il sito venga completamente strisciato.
  • Verrete reindirizzati alla pagina dei dettagli sitemap generata, compreso il numero di pagine, la lista collegamenti interrotti, il contenuto del file XML e link ad un file sitemap.
  • A questo punto andate nella sezione invia sitemap. Come qualsiasi applicazione che si collega al vostro account google, xlm-sitemap chiederà di accedere ai vostri dati. Accettate.

Come aggiungere l'URL del sito? 
E' Semplice!Continua aleggere l'articolo!
Importante: se il vostro sito ha più di 500 pagine potete usare la versione stand alone di xml-sitemap di Google con un numero illimitati di pagine per cingolato per  $ 19,99.

Prima di compilare la sceda di xlm-sitemap leggi come compilare correttamente i vari campi step-to-step

Step 1 Inserire l’url
Inserisci l' intero indirizzo http del tuo sito web nel campo Avvio di URL (Starting URL).image


Step 2. Change frequency
Che cosa è il cambio di frequenza?
Questo valore indica quanto spesso il contenuto in un particolare URL è destinata a cambiare. Quindi con  change frequency viene indicata al Googlebot la frequenza di aggiornamento che avranno le pagine in futuro.
    Si puó scegliere tra:
    • None/Nessuno per non dare una specifica indicazione sull'aggiornamento
    • Hourly che significa ogni ora,  per indicare che vengono costantemente aggiornate come nei siti di news o aste pubbliche
    • Always che significa piú o meno la stessa cosa di "sempre"
    • Daily che indica che vengono aggiornate giornalmente
    • Weekly settimanalmente
    • Mounthly per le pagine aggiornate mensilmente
    • Yearly per quelle aggiornate ogni anno
    • Never per indicare che non vengono mai aggiornate
      Tieni presente che la frequenza di aggiornamento indicata verrá data a tutte le pagine del sito contenute nella Sitemap. imageQuesto nella realtà di solito é molto difficile che accada, quindi consiglio di modificare questa frequenza una volta creata la sitemap per ogni pagina in base alla sua reale frequenza di aggiornamento, oppure di non indicare per nulla una frequenza, usando l'opzione NONE dal menu a discesa.
      Step3
      Last modification
      Che cosa è Ultima modifica?
      Quando l'URL è stato modificato l'ultima volta.
      Con last modification, si intende informare il Googlebot quando la pagina viene aggiornata. Questa informazione consente al crawler di evitare una nuova scansione di documenti che non sono cambiati. imagePuoi  impostare questo campo lasciando la risposta al server "Use server's response" (consigliato), o specificate data e ora (Use this date/time), oppure  non inserendo nulla usando None(sconsigliato).

      Step4 Priority
      Che cosa è Priorità?
      La priorità di un determinato URL rispetto ad altre pagine dello stesso sito. imageQuindi si intende informare il Googlebot dell'importanza che vogliamo dare ad una tagparticolare pagina, la quale per esempio potrebbe essere per via delle articolazioni della struttura, un po' lontana dalla pagina Index ma contenente delle informazioni utili all'utente e di conseguenza importanti per la scansione del Googlebot. In questo caso il generatore della sitemap offre di inserire una priorità in automatico o di non inserire nulla con il solito None.
        Il valore di questo tag è un numero compreso tra 0.0 e 1.0, dove 0.0 identifica la pagina di priorità più bassa (s) sul vostro sito e 1.0 identifica la pagina di priorità più elevata (s) sul vostro sito.
        La priorità predefinita di una pagina è di 0,5.
      Considera che la priorità che si da alle pagine verrà data dal generatore in base alla distanza delle pagine stesse con la Index. Potrà quindi essere necessario modificare la sitemap una volta creata, per indicare una priorità maggiore o minore alla singola pagina.
      La priorità assegnata alle pagine non influisce in nessun modo sul posizionamento di esse nell'indice del motore di ricerca.
      STEP5 Start avvia il generatore
      Una volta fatto partire il generatore, in base al numero di pagine dovrete attendere con pazienza che termini il suo lavoro. imageUna volta generati i file della sitemap questi verranno proposti in download in una seguente pagina. imageTroveremo quindi:
        • il formato XML che é quello che useremo per informare Google delle nostre pagine
        • un file.ROR per informare Yahoo
        • un file .TXT che contiene l'elenco degli indirizzi URL della sitemap
          Il File TXT  potrebbe essere utilizzato insieme al file XML se in questo file dovessero nascere problemi.
            • un file .HTML che é una versione HTML appunto della vostra sitemap e che potrete usare per inserirla nel vostro sito a favore della navigazione dei vostri utenti.
              Adesso che abbiamo scaricato la nostra sitemap (in formato XML) potremo inserirla su Google.
              Per Capire cos'e' Il File XML
              Il file Sitemap.xml elenca la struttura del vostro sito e le sue pagine. Dà ai crawler dei motori di ricerca un'idea di dove sono le cose sul tuo sito. Questo è come il file Sitemap.xml interagisce tra un motore di ricerca e il vostro sito. Questo è come il file Sitemap.xml interagisce tra un motore di ricerca e il vostro sito.
              i

              Step6 gli strumenti per i webmaster
              A questo punto una volta inviato il file via usando xml.sitemap puoi farlo conoscere anche a Google. google_webmasterPer farlo, devi usare gli strumenti per il webmaster di Google. Se non disponi di un account lo puoi aprire gratuitamente: http//www.google.it/webmasters/
              A questo punto devi accedere all’account 
              in "strumenti per i webmaster", per selezionare il dominio (il nome del tuo sito) a cui inviare il file. Successivamente clicchi sulla sezione "Sitemap", nel menu di navigazione (sinistro) degli strumenti sotto la voce "Configurazione sitoSitemap" clicchi su "aggiungi/testa sitemap". Si apre una casella con l'indirizzo del tuo sito e uno spazio vuoto per indicare il percorso della sitemap. 
              Devi solo scrivere "sitemap.xml" ( senza le virgolette) e clicchi  su "invia sitemap" per procedere con il test. 
              Fatto il test vedi i risultati e se non ci sono errori ripeti il procedimento inviando la sitemap.

              A questo punto noterai che lo stato della sitemap è in attesa.
              Vi starete chiedendo come segnalare a Google i nuovi contenuti ogni volta che li pubblicate?
              Ti consiglio di dare un'occhiata a questo articolo per scoprire come : Google non indicizza più i post? Ecco la soluzione immediata!

                Stato della Sitemap
              Il numero degli URL inviati appare in note_2automatico nella pagina della sitemap, insieme al tipo e alla data di invio. Se la sitemap è stata accettata lo stato sarà su OK, (spunta verde). Al contrario vedrai un triangolino giallo, se ci sono dei problemi.

              URL nell'indice web
              Prima che i primi URL appaiano potrebbe volerci del tempo, non molto. La frequenza di scansione delle pagine é soggetta a diversi fattori, come il numero di link nella rete che rimandano al tuo dominio e la struttura del codice delle paginePer quanto mi riguarda ho caricato la Sitemap in data 01/04 e il giorno dopo Google aveva già indicizzato 102 pagine su 112!
              Può accadere anche che dopo 20 giorni, ci siano pochi URL indicizzati. Soprattutto se il tuo sito non può contare nessun backlink: se non é popolare nella rete o, se come spesso accade, la struttura dei link non facilita la scansione. Per questo è importante curare la Link Popolarity e il Link Bulding. Dai spazio all'originalità, concentrati sui contenuti di qualità e non escludere di creare una pagina per il tuo blog su FacebookNota! Pagine di natura molto simile o completamente identiche possono essere ignorate dal Googlebot! 
              Il Googlebot per effettuare le sue scansioni passa nella rete da un sito all'altro e da un link all'altro: è in questo modo che conosce i siti e le pagine web.Bot 265x256Importante: non trascurare - soprattutto in mancanza di siti che rimandano al tuo - di richiedere la scansione tramite Aggiunta/Aggiornamento di un URL di Google.imageUn altro modo perché Google trovi il nostro sito tra miliardi di pagine.

              inserire La Sitemap su Google con un server ftp
              Per quanto mi riguarda ho usato xlm-sitemap: rapido, semplice e sicuro!
              Per chi è pratico o vuole sperimentare nuove strade ecco come usare un server FTP. Non è proprio semplice. Prima però bisogna capire cos'è un FTP e come funziona, e soprattutto sapere cosa vuol dire Upload!
              "FTP" significa File Transfert ProtocolÈ lo standard per scaricare e inserire File nelle pagine WebUn file può essere un programma, un insieme di dati o di immagini.
                Upload significa trasferire dati dal pc a internet
                  Quindi dobbiamo caricare la nostra sitemap nella directory principale del sito, lì dove troviamo la pagina Index, il robots.txt e solitamente le altre pagine.
                  Con un semplice programma FTP, come l’ultima versione di Filezilla; esistono diversi modi per connettersi al server Ftp, scegli quello più adatto al tuo host e fai l’Upload del file sitemap sul tuo dominio. A questo punto una volta caricato il file (via FTP o via pannello di amministrazione) puoi farlo conoscere anche a Google. Come Hai visto, il primo passo per produrre una Sitemap è quello di creare il file XML che conterrà il suo codice. Ti consiglio di denominare il file come"sitemap.xml. 
                  Consiglio di salvare la sitemap nella root del sito, ovvero nella directory principale del tuo sito web (la cartella principale del dominio). Alcuni motori di ricerca cercano automaticamente lì!
                  In genere la sitemap è raggiungibile all’indirizzo:
                  http://www.example.org/sitemap.xml

                  Note conclusive
                  È un ottima idea usare il software degli strumenti xml.sitemap. Soprattutto se sei alle prime armi! E' facile e veloce! 
                  Il software degli strumenti xml.sitemap ha una frequenza di aggiornamento delle sue pagine diversa dalla frequenza di aggiornamento dell'indice di Google, quindi usando l'operatore site: puoi scoprire se alcune pagine sono state già indicizzate mentre negli strumenti alla sezione Sitemap non sono ancora state segnalate. Non trascurare l'aiuto dell'operatore site, per richiedere informazioni sul numero di URL presenti nell'indice di Google!

                  Nessun commento:

                  Posta un commento

                  Google+ Followers